Cookie Consent by Free Privacy Policy website La nuova ammiraglia one-off Otam 90 GTS si prepara al debutto mondiale al Cannes Yachting Festival 2024
luglio 08, 2024 - Otam

La nuova ammiraglia one-off Otam 90 GTS si prepara al debutto mondiale al Cannes Yachting Festival 2024

  • Durante le prove in mare, il nuovo 28 metri italiano ha raggiunto una velocità massima di 45 nodi, superando i 42 contrattuali
  • Le linee d’acqua sono firmate da Umberto Tagliavini e Aldo Scorzoni di Marine Design & Services
  • Il design elegante e sportivo è opera di Giuseppe Bagnardi di BG Design Firm
  • La nuova ammiraglia di OTAM farà il suo debutto internazionale al Cannes Yachting Festival 2024

Le prime prove in mare, dopo il varo avvenuto nel mese di maggio, lo hanno confermato immediatamente: la prima unità in versione GTS del nuovo modello OTAM 90 ha superato le aspettative.

Celebrare il nostro 70esimo compleanno con la consegna del nuovo 90 GTS “SEXY ME” è un grande orgoglio”, spiega Matteo Belardinelli, Sales e Communication manager di OTAM. “Aver superato le aspettative contrattuali in termini di ingegneria, prestazioni e comfort credo non sia un caso ma un risultato frutto del forte senso di appartenenza e rispetto per il nostro brand”.

Comfort, spazio e stile si fondono così in un lussuoso yacht di 28 metri ad altissime prestazioni. La coppia di potenti motori MTU da 2.600 cavalli, in combinazione con le trasmissioni a elica di superficie Arneson e con lo scafo disegnato da Umberto Tagliavini ed Aldo Scorzoni di Marine Design & Services, ha permesso al nuovo OTAM 90 GTS “SEXY ME” di raggiungere i 45 nodi di velocità massima invece dei 42 contrattuali mantenendo una navigazione estremamente fluida, super reattiva e con un’eccellente tenuta di mare: caratteristiche per cui OTAM è riconosciuto in tutto il mondo. Un risultato che risalta ancora di più se si pensa al peso aggiuntivo a bordo rispetto al progetto, in seguito ad alcune specifiche richieste dell’armatore, come la presenza della passerella rotante personalizzata, degli stabilizzatori, l’utilizzo di marmi ovunque negli interni e negli esterni, un impianto stereo di ultima generazione con rack room dedicata e molto altro ancora. Davvero notevole anche la silenziosità a ogni andatura: nonostante il GTS sia una versione semi-open, il comfort a bordo ha impressionato cliente e cantiere, grazie ad una cura particolare dell’insonorizzazione.

La personalizzazione del design è proprio un tratto distintivo dell’OTAM 90 GTS, come da tradizione del cantiere italiano. Grazie alla collaborazione con Giuseppe Bagnardi dello studio BG Design Firm, la nuova ammiraglia si distingue per i suoi dettagli unici e su misura.

La consolle di guida, per esempio, si ispira al mondo delle auto da competizione, con una struttura in fibra di carbonio che ricorda il sistema protettivo “halo” utilizzato dalle vetture di Formula 1 e da altre macchine da corsa.

Questa struttura è dotata di un sistema di raffreddamento integrato ed indipendente, che mantiene l’elettronica della consolle a una temperatura costante. Le prese d’aria sulla parte anteriore dello yacht e lo “snorkel” sull’hardtop ricordano il cofano e i condotti sul tetto delle auto da corsa.

Lo scafo rivestito con una vernice argento metallizzata con accenti bronzo, sviluppata appositamente da Awlgrip per l’armatore, è solo uno degli aspetti che ne riflette la personalità.

Il layout di “SEXY ME”, naturalmente full custom, è in grado di accogliere gli ospiti nelle tre cabine. Sottocoperta si trovano la cabina armatoriale a tutto baglio, una cabina Vip, una terza cabina per gli ospiti e una lounge con office rack room per l’impianto stereo. Sul ponte principale, oltre all’enorme pozzetto conviviale con hard top apribile, c’è un accesso dedicato alla cucina volutamente separata dalla zona VIP e la zona equipaggio dai volumi generosi e con accessi assolutamente separati. A poppa si trova un grande prendisole, una spaziosa piattaforma bagno e, a prua, un’ampia dinette con zona relax e dining sempre accessibile grazie ai generosi e confortevoli camminamenti laterali.

Tra le infinite possibilità di personalizzazione dell’OTAM 90 GTS, spiccano le finestrature laterali a tutta o mezza altezza, la finestratura a scafo, singola o doppia, della suite armatoriale, il garage capace di accogliere un tender di 4.35 mt e che su richiesta può variare in termini di dimensioni. La nuova ammiraglia del cantiere italiano è disponibile anche nella versione hard top con salone chiuso sul ponte principale.

L’approccio artigianale di OTAM conferma ancora una volta l’intenzione e la capacità del cantiere di andare incontro a ogni richiesta dei propri armatori (che spesso, come nel caso di SEXY ME, sono anche armatori di megayacht), sviluppando progetti sempre diversi come massima espressione di esclusività e lusso nel mercato di oggi. E questo nuovo OTAM 90 GTS non fa eccezione.

Questo OTAM 90 GTS è uno yacht completo, assolutamente versatile, dal design elegante e bilanciato che non vuole invecchiare”, commenta Belardinelli, “capace di accontentare richieste molto diverse fra loro grazie a un’ingegneria di base che non teme confronti. Siamo estremamente contenti del nostro nuovo prodotto che prima di essere presentato ufficialmente sta già suscitando reazioni davvero interessanti!”

L’ammiraglia del cantiere genovese farà il suo debutto mondiale al Cannes Yachting Festival 2024 dal 10 al 15 settembre, in un anno speciale per OTAM, che celebra il suo 70° anniversario.