Cookie Consent by Free Privacy Policy website Riflettori puntati sul nuovo Gozzo 45 di Apreamare
settembre 22, 2022 - Aprea Mare

Riflettori puntati sul nuovo Gozzo 45 di Apreamare

È stato presentato al pubblico e alla stampa internazionale al Cannes Yachting Festival il nuovo #gozzo45. Animo mediterraneo, spazi sorprendenti e l’altissima qualità artigianale che da sempre definisce il marchio #apreamare. La nuova ammiraglia della linea Gozzo è un classy cruiser che unisce design, comfort, performance e sicurezza ad un ampio ventaglio di possibilità di personalizzazione, coerentemente alla filosofia del cantiere boutique.

 

Apreamare, dopo il fortunato debutto dell’ormai iconico Gozzo 35, oggi best seller della gamma, ha scelto l’importante quanto mondana vetrina del Salone francese per presentare in anteprima mondiale l’atteso #gozzo45, elegante classy cruiser dallo stile senza tempo e fortemente mediterraneo, espressione di un cantiere che da oltre 160 anni reinterpreta l’antico fascino del gozzo sorrentino e lo attualizza continuamente adeguandolo agli stili di vita contemporanei, senza però mai perdere di vista l’eleganza che lo contraddistingue.

 

Cataldo Aprea, presidente #apreamare, con lo yacht designer Marco Casali di Too Design, Umberto Tagliavini di Marine Design e l’Ufficio Tecnico #apreamare sono partiti dal concetto di vivibilità - cuore funzionale dell’imbarcazione ­– riuscendo a ottenere spazi “impossibili” su un 14,70 metri. La forte connotazione estetica è realizzata nel pieno rispetto delle linee tradizionali del gozzo, ma con un’innovazione delle forme a partire dalla prua, dalle linee dello scafo, al taglio delle finestre e al disegno della sovrastruttura. #gozzo45 rispetta integralmente la filosofia walkaround, con murate alte, ampi camminamenti e la totale assenza di gradini in coperta, per un comfort unico, che solo chi vive veramente il mare può comprendere appieno.

 

“Gozzo 45 è una visione del futuro attraverso la tradizione. – Sintetizza Marco Casali ­–. Vedere il futuro attraverso le esperienze della storia di chi va per mare sul serio, alla ricerca della sicurezza e del comfort”.

 

Il ponte di coperta del #gozzo45 è ciò che ci si aspetta da un’autentica imbarcazione mediterranea: le vaste aree prendisole e gli ampi passaggi laterali, lo spazio di cui si è circondati, la possibilità di muoversi senza trovare ostacoli, danno la netta sensazione di essere a bordo di un’imbarcazione sicura e, soprattutto, molto più grande e spaziosa della media del segmento.

 

Partendo da poppa, l’ampia plancetta bagno dà la possibilità di posizionare il tender o il jet-ski, e di movimentarli facilmente in mare e allo stesso tempo permette agli ospiti di scendere in acqua e risalire comodamente a bordo utilizzando una scaletta integrata scorrevole. Entrando nel pozzetto, di ben 26 mq, si trovano: un grande prendisole e un divano a C per otto persone che circonda il tavolo per il pranzo. Il mobile bar di oltre tre metri è totalmente personalizzabile e può essere allestito in base alle esigenze e all’utilizzo del cliente - frigo singolo o doppio, cantinetta, ice-maker, piani ad induzione, bbq o piastra teppanyaki, oltre ad un generoso piano di lavoro completato dal lavello.

 

La plancia di comando è dotata di strumentazione d’avanguardia che, sobria ed elegante, si integra perfettamente nello stile della #barca. Casali ha creato un cruscotto comodo ed ergonomico, posizionando tutti i comandi a portata di mano, sempre privilegiando visibilità e sicurezza in ogni condizione meteomarina. Il sistema di sedute è per quattro persone, altra caratteristica unica nel segmento, ed è composto da due divanetti ribaltabili – che consentono anche di appoggiarsi in piedi – per rendere anche la navigazione un momento realmente conviviale tra l’armatore, la famiglia o gli ospiti a bordo.

 

Tutta la zona pilotaggio è coperta da un t-top integrabile con una tenda-sole di mesh nero con dei supporti in carbonio che arrivano sia all’estrema poppa, per avere l’ombra oltre gli schienali del prendisole, sia a prua.

 

Proseguendo senza incontrare gradini, attraverso i larghi passavanti ben protetti dalle alte murate, si arriva a prua dove si trova una seconda zona relax di grande vivibilità. Qui si trova un secondo prendisole arricchito all’estremità, da un comodo divano – soluzione innovativa creata da #apreamare negli anni ’90 e da allora copiata in tutto il mondo – che diventa una postazione privilegiata da cui godere la navigazione. Contrapposte al divano, due poltroncine che vanno a creare un’ulteriore zona conviviale, oltre allo spazio per la movimentazione dell’àncora.

 

Gi interni: spazio, aria, luce

Scendendo sottocoperta, #gozzo45 offre la stessa sensazione di spazio e qualità di vita a bordo del ponte, proponendo un’area ampia e molto accogliente. Il layout standard prevede due cabine con dinette e due bagni – altra caratteristica unica nel segmento - mentre in alternativa è possibile optare per la versione a tre cabine e due bagni.

 

Nella versione standard l’ambiente si presenta come un open space, senza soluzione di continuità verso la cabina di prua, per conferire un senso di apertura e luminosità (ma volendo si può chiudere con una paratia a richiesta). Sulla sinistra è allestito l’accogliente divanetto a L con, al suo fianco, un mobiletto da utilizzare come cantinetta, o frigo aggiuntivo, fruibile anche come pratica area caffè o breakfast. Sulla paratia del bagno di fronte al divanetto può essere posizionato uno schermo 42” connesso alla rete ed ai programmi TV satellitari.

La seconda cabina, posizionata a dritta della poppa, è dotata di un letto alla francese e di un letto singolo a scomparsa, ideale per esempio per ospitare una coppia con un bambino. A dritta, tra questa e la cabina di prua, si trova il secondo bagno con doccia.

 

Scegliendo la soluzione a tre cabine, la cabina di prua avrà grandezza e posizione invariate, a poppa, invece, si troveranno due cabine gemelle con due letti singoli ciascuna che, volendo, scorrono e si uniscono in un “unico” letto alla francese. I due bagni ai lati e a centro #barca sono dotati entrambi di wc, lavello e doccia separata.

 

“Per quanto riguarda le colorazioni e i materiali degli interni – spiega Marco Casali – abbiamo scelto l’essenza rovere nonché una base neutra che ci consente di andare incontro ai gusti di ciascun armatore. Lo spettro consigliato di pelli da utilizzare ovviamente parte da una palette di colori pastello, quelli che si ricordano dopo essere stati nella penisola sorrentina: il giallo dei limoni, il blu del mare, i rossi dei tramonti… e ovviamente l’acquamarina, colore scelto per questo primo modello e che attinge profondamente alle radici del marchio #apreamare. Ovviamente per ogni imbarcazione c’è una grande possibilità di personalizzazione. Il cantiere, un vero e proprio atelier artigianale, riesce a rispondere alle richieste dei clienti in maniera estremamente puntuale e attenta: dalle modifiche dei legni, alle colorazioni, ma anche da un punto di vista tecnico, del #motore o dell’impiantistica. Entrare in #apreamare significa vedere il proprio gozzo nascere quasi cucito addosso, come un’opera di alta sartoria napoletana”

 

L’architettura navale: fusione tra tradizione e innovazione

L’architettura navale e le geometrie di carena nascono dalla lunga esperienza di Umberto Tagliavini di Marine Design, già firma di gran parte dei progetti di successo del cantiere.  Gozzo 45, fedele alla sua lunga tradizione di “marinità” – controllo, confort e sicurezza in ogni condizione marina - affianca prestazioni elevate a eccellenti doti di navigazione, con un rollio molto contenuto sia in navigazione che all’àncora.

“La #barca è sempre molto bene appoggiata in acqua grazie a una carena a geometria variabile con V profonda. Inoltre, questo tipo di carena e le linee affusolate di prua permettono di raggiungere ottime velocità anche con mare formato e ad avere una imbarcazione sempre asciutta, anche per chi timona”, commenta Umberto Tagliavini.

 

La carena è stata inoltre concepita per offrire entrambi i sistemi di propulsione adatti a questo tipo di imbarcazione: linea d’asse tradizionale o sistema IPS Volvo Penta. Le velocità stimate sono 30 nodi di massima e 25 di crociera con due Cummins da 600 cavalli l’uno, e 33 di massima e 27 di crociera con l’opzione IPS Volvo Penta 650.