logo nautica
nautica
settembre 21, 2016 - Salone Nautico

56° Salone Nautico di Genova – 20-25 settembre 2016

  1. LO SCENARIO

    Il mercato italiano della #nautica cresce, i cantieri tornano a #genova a cominciare, ma non solo, da quelli inglesi a testimonianza che l’Italia e il capoluogo ligure rimangono il terreno di confronto mondiale per chi voglia fare #nautica ad alto livello.

    I dati del mercato parlano di un +17,1% di crescita del fatturato 2015 rispetto al 2014, un dato nettamente migliorativo rispetto alle prudenti ipotesi previsionali dell’Ufficio Studi UCINA Confindustria #nautica, che la scorsa primavera aveva stimato una crescita intorno al 12%.

    Il trend positivo è testimoniato dall’analisi realizzata da Fondazione Edison, il cui Vice Presidente è il Prof. Marco Fortis, consigliere economico di Palazzo Chigi, da quest’anno partner scientifico dell’annuale report “Nautica in Cifre”, il compendio statistico realizzato da oltre vent’anni da UCINA Confindustria #nautica, dal 2014 fornitore di dati del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

    Fra i più significativi dati dello studio emerge un importante indicatore relativo al commercio con l’estero: l’Italia si conferma la protagonista indiscussa a livello mondiale, detenendo il primato in termini di export delle unità da diporto entrobordo per l’anno 2015 con una quota del 23,7%, prima di Paesi Bassi (19,6%) e Germania (15,9%). L’Italia mantiene la leadership mondiale anche nella somma dei segmenti della filiera della cantieristica con il 16,3% di quota export (L’edizione 2016 de La #nautica in Cifre sarà presentata ufficialmente al Salone il 22 settembre alle ore 12.00).

    Il #salonenauticodigenova, con i suoi 56 anni di storia dell’industria #nautica da raccontare, si conferma #motore di sviluppo del settore, con un positivo effetto trainante evidenziato anche dai dati di Assilea – anch’essi contenuti nella nuova edizione de La #nautica in Cifre – che evidenziano un +50% dei contratti stipulati a chiusura del Salone 2015.


IL SALONE E LE NOVITA’ IN ESPOSIZIONE

Genova rimane uno dei terreni di confronto a livello mondiale per il comparto della #nautica da diporto. Un evento protagonista del mercato internazionale con oltre 800 espositori e 1.000 imbarcazioni esposte su una superficie di 180.000 mq di cui 100.000 in acqua, che consentono l’ormeggio della maggior parte delle imbarcazioni esposte e dunque la possibilità per i clienti di effettuare prove in mare.

Queste le principali novità annunciate per la 56°edizione del Salone Nautico.

Il Salone ospita “le bellezze del mare dal 1962” e di vere eccellenze si parla con le due ammiraglie, per il #motore il 47 metri Wider 150 - Genesi di Wider, lo scafo più silenzioso vera e propria icona del design e dell’innovazione made in Italy, con ben 350 mq di aree esterne a disposizione degli ospiti unitamente a una piscina di sette metri, e, per la #vela, l’Advanced A80, un 24 metri firmato dagli architetti navali americani John Reichel e Jim Pugh e dagli #yacht designer italiani Mario Pedol e Massimo Gino di Nauta Yachts dalle elevate prestazioni e generosi volumi. Tra i megayachts, grande attesa anche per Amer 100 Quad del gruppo Permare, il nuovo AB 100 del cantiere Fipa Group e il MonteCarlo 80 di Montecarlo Yachts, il Canados 105 e il Sanlorenzo SD112, motoryacht di 33,60 metri realizzato in materiale composito con scafo semi-dislocante.

L’industria inglese riparte da #genova con Princess che espone 3 nuovi modelli: il 30Mt, il S65 e il V58. Sunseeker si presenta con il nuovissimo Sunseeker 95, mentre Fairline espone il Fairline Squadron 53, Targa 53 e 48.

Gli altri ritorni da oltralpe vedono quest’anno al Salone, per la #vela i francesi di Chantiers Amel con l’Amel 64, gli svedesi di Najad con il Najad 505. Per il #motore, gli spagnoli Rodman con il Rodman 42 e 44, il cantiere turco Numarine con il Numarine 78 HT, mentre dagli USA Chris Craft torna al Salone con il Chris Craft 42. I norvegesi Fjord e l’inglese Sealine, di proprietà del gruppo tedesco Hanse, espongono rispettivamente il Fjord 42 e il Sealine 530 e 330.

Tra i tanti ritorni a #genova, fiori all’occhiello della cantieristica italiana, segnaliamo Innovazione e Progetti che presenta il nuovo IPY 53, Absolute Yachts con la Navetta 52, 3B Craft con 3B Craft 270, Cantiere Nautico Cranchi con il flybridge E50 F e E50 HT. Tornano al Salone anche i due marchi storici: Tornado Yachts con il T38 e Sciallino con il nuovo 25. 

Maggiori informazioni nel comunicato stampa da scaricare

Filtro avanzato